verona
mercoledì, 22 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi  NotizieNotizie    Storia Storia  ArchivioArchivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Storia

Parrocchiale di S.Giorgio Parrocchiale di S.Giorgio
Politica e società Politica e società
Compagnie laicali Compagnie laicali
Patronato S.Giorgio (teatro) Patronato S.Giorgio (teatro)
Cappella di S.Agata in Campolongo Cappella di S.Agata in Campolongo
Cappella di S.Maria Madre di Dio al Bosco Cappella di S.Maria Madre di Dio al Bosco
Edicole sacre e capitelli Edicole sacre e capitelli
Villa Guarienti Villa Guarienti
Corti rurali Corti rurali
Edifici Pubblici Edifici Pubblici
Monumenti e Lapidi Monumenti e Lapidi
Toponomastica Toponomastica
Corsi d'acqua Corsi d'acqua
S.Giovanni in campagna S.Giovanni in campagna
Personaggi Personaggi

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 84 utenti
tarmassia.it

Ritorna la tradizionale sagra
Festa della Madonna Addolorata A.D.MMVI
di s.g.

Il Gruppo Sportivo Tarmassia e il circolo parrocchiale N.O.I. S.Giorgio_444636.html" alt="S.Giorgio">S.Giorgio Tarmassia con il patrocinio del Comune di Isola della Scala e la ProLoco organizzano la
SAGRA DI SETTEMBRE – Festa della Madonna Addolorata
08-09-10-11 Settembre 2006

con struttura coperta

VENERDI’ 08 settembre
ore 19,30 Apertura Luna Park, chioschi enogastronomici e grandiosa PESCA DI BENEFICENZA
ore 20,00 Presso Piazza S.Giorgio: Selezione dei Risotti per il PALIO DELLE CONTRADE
ore 20,30 Serata Musicale MUSICA DAL VIVO E KARAOKE


SABATO 09 settembre
ore 19,30 Apertura Luna Park, chioschi enogastronomici e grandiosa PESCA DI BENEFICENZA
ore 20,30 Orchestra Spettacolo GRUPPO DUE


DOMENICA 10 settembre
Al mattino SS.Messe in onore della Madonna Addolorata
ore 19,30 Apertura Luna Park, chioschi enogastronomici e grandiosa PESCA DI BENEFICENZA
ore 20,30 Orchestra Spettacolo ORCHESTRA SORRISO


LUNEDI 16 settembre
ore 19,30 Apertura Luna Park, chioschi enogastronomici e grandiosa PESCA DI BENEFICENZA
ore 20,30 Orchestra Spettacolo GINO DAEDER E SABRINA
ore 23,00 Grandioso spettacolo pirotecnico della ditta Pirofantasia fireworks - Veronella


SI RINGRAZIANO TUTTI GLI SPONSORS.


In occasione della tradizionale Festa, sarà installato presso piazza S.Giorgio_444636.html" alt="S.Giorgio">S.Giorgio un ampio teatri-tenda per la degustazione dei piatti tipici; la manifestazione si svolgerà con qualsiasi tempo.





BREVE NOTA STORICA

Da qualche anno, la Festa dell'Addolorata ha cambiato nome in Sagra di Settembre.
La festa ha le sue radici nel mondo contadino di qualche secolo fa, quando si invocava il nome della "Madonna dei Dolori" per proteggere i campi "a fulgore et tempestate".
Il culto a Tarmassia, nel passato, era molto radicato se si pensa che all'ingresso e all'uscita del paese vi sono due capitelli dedicati rispettivamente, alla Madonna Addolorata (via Vigne Bianche) ed alla Madonna delle Lacrime (via Novarina); anche sul campanile, c'è una campana  intitolata alla Madonna Addolorata e veniva suonata nell'imminenza di grossi temporali (vedi schede).
Durante tutto il tempo della festa, in chiesa, sarà esposta al culto la statua della Pietà, una scultura lignea del secolo scorso di pregevole fattura.





CENNI STORICO-RELIGIOSI SULLA FESTIVITA' MARIANA


Il senso di pia compassione del popolo cristiano viene espresso nell'immagine della « pietà », cioè della Vergine Addolorata che regge sulle ginocchia il figlio morto appena deposto dalla croce. P- il momento che riassume l'indicibile dolore di una passione umana e spirituale unica: la conclusione del sacrificio di Cristo, la cui morte sulla croce è il punto culminante della Redenzione. Ma come la morte di Cristo è già implicita, quasi in germe, fin nel primo momento della sua esistenza d'uomo, anche la compassione è implicita nell'iniziale « fiat mihi secundum verbum tuum ». Come madre, Maria accetta o subisce implicitamente la sofferenza di Cristo, in ogni momento della sua vita. Ecco perché l'immagine della « pietà », tipica dell'arte gotica tardiva e del Rinascimento (la più nota è quella scolpita dal ventenne Michelangelo) esprime solo un momento di questo dolore della Vergine Madre.
La devozione, che precede la celebrazione liturgica, ha fissato simbolicamente a sette i dolori della Corredentrice, corrispondenti ad altrettanti episodi narrati dal Vangelo:

- la profezia del vecchio Simeone;
- la fuga in Egitto;
- lo smarrimento di Gesù a dodici anni durante un pellegrinaggio alla Città santa;
- il viaggio di Gesù al Golgota;
- la crocifissione;
- la deposizione dalla croce,
- la sepoltura;


Ma poiché l'oggetto del martirio di Maria è il martirio del Redentore, dal secolo XV si ebbero le prime celebrazioni liturgiche sulla «compassione » di Maria ai piedi della Croce, collocate nel tempo di Passione o dopo le festività pasquali.
Nel 1667 l'ordine dei Serviti, interamente dedicato alla devozione della Madonna (i sette santi fondatori nel XIII secolo avevano istituito la « Compagnia di Maria Addolorata») ottenne l'approvazione della celebrazione liturgica dei sette Dolori della Vergine, che durante il pontificato di Pio VII venne accolta nel calendario romano e ricordata nella terza domenica di settembre.
Pio X fissò la data definitiva del 15 settembre, conservata nel nuovo calendario liturgico, che ha mutato il titolo della festa, ridotta a semplice memoria: non più «Sette Dolori di Maria», ma meno specificamente e più opportunamente: « Vergine Maria Addolorata».
Con questo titolo noi onoriamo in particolare il dolore di Maria accettato nella redenzione mediante la croce. E presso la croce che la madre del Cristo crocifisso diviene madre del corpo mistico nato dalla Croce, cioè noi siamo nati, in quanto cristiani, dal mutuo amore sacrificale e sofferente di Gesù e di Maria.







Vedi anche:
 (Notizie -> Articolo di testa) "Sagra di Settembre 2002"

Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.