verona
domenica, 19 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi  NotizieNotizie    Storia Storia  ArchivioArchivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Storia

Parrocchiale di S.Giorgio Parrocchiale di S.Giorgio
Politica e società Politica e società
Compagnie laicali Compagnie laicali
Patronato S.Giorgio (teatro) Patronato S.Giorgio (teatro)
Cappella di S.Agata in Campolongo Cappella di S.Agata in Campolongo
Cappella di S.Maria Madre di Dio al Bosco Cappella di S.Maria Madre di Dio al Bosco
Edicole sacre e capitelli Edicole sacre e capitelli
Villa Guarienti Villa Guarienti
Corti rurali Corti rurali
Edifici Pubblici Edifici Pubblici
Monumenti e Lapidi Monumenti e Lapidi
Toponomastica Toponomastica
Corsi d'acqua Corsi d'acqua
S.Giovanni in campagna S.Giovanni in campagna
Personaggi Personaggi

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 36 utenti
tarmassia.it

Toponomastica di Tarmassia
120. PRA' LONGO
di Stefano Gobbi

Si tratta di un toponimo ancora vivo, nel concreto è una lunga fascia di terreno irrigua e in riva destra alla Fossetta e racchiusa fra la fossa medesima e il Menaghetto. L'area riveste un'importanza archeologica notevole essendo stato un luogo antropizzato fin dall'età del bronzo e poi sede del primitivo villaggio di Tarmassia. E' evidente nel nome il suo collegamento con un altro toponimo, Campo Longo, verso cui si affaccia per tutta la estensione, dirimpetto alle cosiddette Coste di Campolongo. Nelle carte del primo '800 appare altamente frazionato in piccoli appezzamenti intestati a singoli proprietari.

Dalla voce classica latina pratum “prato” (Forc. s.v.; REW 6732), con apocope sillabica, esito diacronico nel lessico veneto, designante un terreno destinato alla coltivazione dell’erba da sfalcio; da non confondere con il pascuum, il pascolo, definizione attribuita a qualunque tipo di terreno coperto da vegetazione erbacea per lo più spontanea e sovente fruibile dall’intera collettività degli abitanti del luogo.
Ancora in epoche più recenti, come nell’attuale, al termine ‘prato’ è sempre rimasta indissolubilmente associata la caratteristica di essere destinato allo sfalcio dell’erba. Diversi, poi, possono essere i modi di classificare i prati, a seconda della loro origine, della loro durata nel tempo, della qualità e della composizione floristica loro specifica, del tipo di gestione cui sono sottoposti, della possibilità o meno di essere irrigati, e così via. Senza voler entrare in definizioni eccessivamente tecniche si può distinguere il prato da altre colture foraggere definendolo come una superficie agricola con un ciclo colturale superiore ad un anno, poiché, in caso contrario, si dovrebbe più propriamente parlare di erbai, che sono, invece, colture foraggere a rapido sviluppo, trattate di norma come produzioni intercalari ad altre colture principali.
Il prato,
a sua volta, può essere distinto in prato stabile o permanente (quando ha una durata superiore ai dieci anni) e prato avvicendato (quando ha durata superiore ad un anno ma inferiore a dieci). (1)


La spiegazione del determinante -longo potrebbe derivare semplicemente dal latino longus o dal termine tardo-latino longaria/longoria, molto diffuso nell'area padana, che sta ad identificare appezzamenti listiformi ritagliati tra elementi geografici o strutturali della maglia parcellare agraria di maggior importanza, quali fiumi/canali o strade. L'Olivieri in TV su longaria, condizioni del suolo, scrive "lingua di terreno lunga e stretta".
A dire del Serra, il termine tradirebbe il processo di suddivisione delle terre comunali (communia o vicanali - vicanum) e di assegnazione a vario titolo delle parcelle
così ottenute ai privati. 










Per le fonti:
(1) Toponomastica di Gabbioneta-Binanuova, Valerio Ferrari, Atlante toponomastico della Provincia di Cremona, Cremona 1994.
oltre ai testi citati nella stessa pubblicazione.


Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.