verona
lunedì, 20 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi  NotizieNotizie    Storia Storia  ArchivioArchivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Storia

Parrocchiale di S.Giorgio Parrocchiale di S.Giorgio
Politica e società Politica e società
Compagnie laicali Compagnie laicali
Patronato S.Giorgio (teatro) Patronato S.Giorgio (teatro)
Cappella di S.Agata in Campolongo Cappella di S.Agata in Campolongo
Cappella di S.Maria Madre di Dio al Bosco Cappella di S.Maria Madre di Dio al Bosco
Edicole sacre e capitelli Edicole sacre e capitelli
Villa Guarienti Villa Guarienti
Corti rurali Corti rurali
Edifici Pubblici Edifici Pubblici
Monumenti e Lapidi Monumenti e Lapidi
Toponomastica Toponomastica
Corsi d'acqua Corsi d'acqua
S.Giovanni in campagna S.Giovanni in campagna
Personaggi Personaggi

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 177 utenti
tarmassia.it

Toponomastica di Tarmassia
34. PARADISO
di Stefano Gobbi

34. PARADISO [el Paradiso]
45.270198 | 11.066156
1624, Antonius de Paradisii de Perzaco habitans Tarmassia.


La via Paradiso è una strada sterrata a fondo cieco traversa di  via Cabassa, appena oltre la 'crosara' del Tormine. Nel 1594 è chiamata via Timesole, un tratto della strada per Verona in riva destra al Menago.

Con molta probabilità deriva dal cognome di un antico colono, che potremmo individuare in tal Antonio Paradiso; questi ricorre con una certa frequenza nelle anagrafi parrocchiali a partire dal 1624. Nella sua prima comparsa nel Registro dei Matrimoni è detto, Antonius de Paradisii de Perzaco habitans Tarmassia. Considerando il fatto che se ne citi la provenienza (Perzacco è una frazione del comune di Zevio) e, partecipi, egli solo, come detto avanti, in qualità di capofamiglia fra i benefattori per l'acquisto della campana grossa, è facile ritenere che sia stato il primo della sua stirpe a trasferirsi a Tarmassia. Sposato con Maria, padre di almeno tre figli, fra cui Caterina e Giovanni, quest'ultimo con un figlio a sua volta di nome Antonio. I fuochi dei Paradiso a Tarmassia dovevano essere almeno un paio: nel 1635, figura una certa Betta di Battista Paradiso.
Nel 1628 Antonio Paradiso versa una discreta somma (6 ducati) per l'acquisto della campana grossa, indice di una certa agiatezza della famiglia.

Resta da verificare se la famiglia Paradiso possedesse effettivamente i luoghi di cui trattasi, altrimenti vale quanto segue.




Resta in campo un'altra ipotesi che fa perno sulla possibile intitolazione della chiesa parrocchiale (o dell'altare) alla Madonna con il titolo "del Paradiso" o "al Paradiso". Il titulus che non è raro presso chiese, oratori, congregazioni o località prossime alla chiese (anche a Verona) potrebbe derivare dalla litania di Maria "scala del Paradiso", o dalla Maria di Costantinopoli che addita al Cristo come via per l'aldilà o ad una semplice volgarizzazione dell'Assunzione in cielo.





Il toponimo potrebbe anche derivare dalla presenza nelle vicinanze del vecchio cimitero annesso alla vecchia chiesa parrocchiale di S.Giorgio. Infatti, nel latino medievale il termine paradisus poteva avere, in linguaggio retorico, anche il significato di «hortus cultus et amoenus», come pure indicare una certa qualità di mele (pomum paradisum), ma esso venne comunemente impiegato per designare un‘atrio antistante ad una chiesa ed anche nel senso di ‘cimitero’ (1).
Attestazioni di 'via Paradiso', peraltro molto frequenti nel nord Italia, le abbiamo rilevate presso le chiese di Bovolone e Caldiero (VR).



(1) Mario Fanti, Le vie di Bologna. Saggio di toponomastica storica, ­Comune di Bologna - Istituto per la storia di Bologna, 1974, pp. 524-525.



Si riporta di seguito un'altra interpretazione della voce Paradiso a cura della dott.ssa Salvo.

Incuriosisce questo nome che nella provincia di Verona è presente anche ad Engazzà, S.Pietro di Legnago , Cà degli Oppi, Cerea, Grezzana, ecc. e ancora: Schio (Vi) e nel Padovano, nel Trentino e in molte altre parti d'Italia compresa la Sicilia. Mi sia permesso di rimandare in proposito a quanto scrissi in "Salizzole e la sua toponomastica", la Notizia, 1° quindicina di settembre 1995, a. 13, n. 13 pag. 9, alla voce "Corba". E' probabile, secondo una mia convinzione, che alcune delle località così denominate siano in relazione al cognome "Paradiso" di un antico proprietario o del primo colono che abitò la zona, ma in qualche caso il nome sarà stato dato in senso ironico o eufemistico, per magnificare la bellezza del luogo, o addirittura a scopo
augurale, ecc.

fonte: La Notizia, marzo 1996, di G.F. De Salvo





 


Vedi anche:
 (Storia -> Toponomastica) "131. CREARINE"

Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.