verona
domenica, 19 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi    Notizie Notizie  StoriaStoria  ArchivioArchivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Notizie

Articolo di testa Articolo di testa
L'Arena, il giornale di Verona L'Arena, il giornale di Verona
Articoli secondari Articoli secondari
Editoriali Editoriali
Avvisi e appuntamenti Avvisi e appuntamenti
El Bancheto El Bancheto
L'Esperto L'Esperto

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 23 utenti
tarmassia.it

IL PERSONAGGIO DELLA DOMENICA. BRILLA L’ATTACCANTE DI TARMASSIA
Scusate il ritardo, Meggiorini fa tris
L'Arena



Nello stanzone granata, al termine della vittoriosa gara di Foggia, campeggiava un biglietto con su scritto: «Scusate il ritardo». La firma, manco a dirlo, era di quel Riccardo Meggiorini che nei 90’ precedenti si era permesso di infilare per ben tre volte la difesa rossonera, violando lo «Zaccheria» e consegnando al Cittadella una vittoria che sa tanto d’impresa. Meggiogol, come lo hanno ribattezzato i tifosi veneti, fino a domenica scorsa di andare a timbrare il cartellino proprio non ne aveva voluto sapere. A Foggia, però, qualcosa è cambiato. «Finalmente ho ritrovato la via del gol - ha commentato il ragazzo di Tarmassia - e la cosa non può che farmi felice. Sapevamo che sarebbe stata dura fare risultato in un campo così ostico, ma siamo stati bravi a rispondere colpo su colpo e a mettere la partita in ghiaccio nel momento opportuno». Poco importa se alla fine i rossoneri sono tornati a farsi minacciosi: il tre a due granata ha confermato la vocazione da trasferta dell’undici di Foscarini. «Ma anche in casa stiamo facendo bene - aggiunge Meggiorini - se si esclude la sfortunata gara con il Padova, per il resto le abbiamo vinte tutte. In trasferta siamo ancora imbattuti, è vero, ma la squadra sta andando di pari passo sia dentro che fuori». Al punto che sognare è diventata una necessità, ancor prima che un piacevole pensiero. «La posizione di classifica è buona e il trend di queste prime giornate è stato certamente positivo. Noi vogliamo fare un torneo di vertice, e per farlo sappiamo che non dobbiamo guardare troppo alle statistiche: più partite vinciamo, più possibilità abbiamo di tentare il grande colpo».
E se Meggiorini continuerà ad esprimersi sui livelli di Foggia, per il Cittadella le prospettive di promozione diventeranno ancora più attuali. Meggiorini, classe ’85, non è nuovo a certe imprese. Già nella passata stagione si era reso protagonista di un campionato di buon livello, condito da 5 gol in 28 presenze. Sogna di poter arrivare nella massima serie e magari far ricredere qualcuno che in passato non si è fatto troppi problemi sul suo conto, scaricandolo e costringendolo a ripartire dalle categorie minori. Adesso che si è sbloccato nel match più intrigante della scorsa giornata, con i suoi gol spera di aiutare il Cittadella a recuperare i due punti che separano i veneti dalla capolista Sassuolo.




mercoledì 03 ottobre 2007 pubblicita pag. 45


Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.