verona
sabato, 18 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi    Notizie Notizie  StoriaStoria  ArchivioArchivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Notizie

Articolo di testa Articolo di testa
L'Arena, il giornale di Verona L'Arena, il giornale di Verona
Articoli secondari Articoli secondari
Editoriali Editoriali
Avvisi e appuntamenti Avvisi e appuntamenti
El Bancheto El Bancheto
L'Esperto L'Esperto

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 25 utenti
tarmassia.it

L'Amministrazione comunale incontra i cittadini per discutere dell'ampliamento del cimitero
Tarmassia: vietato morire
Speciale loculi - Venerdì 10 Maggio




A quanto pare, l'Amministrazione di Isola della Scala non si occupa solo dei vivi e vegeti, ma anche dei defunti. In una riunione tenutasi presso la sala civica di via don Andreoli, l'assessore alla Cultura, sig. Arcolini, coadiuvato dal consigliere Moserle, delegato per le frazioni, hanno presentato la proposta di ampliare il camposanto esistente; il progetto non ancora definito, dovrebbe portare nel giro di un anno e mezzo alla costruzione di circa 50-70 loculi nuovi; a tal fine sono stati interpellati i cittadini intervenuti sulla proposta migliore da adottare.

Presente alla riunione, in qualità di semplice cittadino, il consigliere di minoranza, Elena Deboli (Lega Nord), la quale non ha esitato a sollevare delle perplessità; soprattutto, in merito al fatto che il progetto non è inserito nel piano triennale dei lavori pubblici ed è, allo stato dei fatti, privo di copertura finanziaria. L'Assessore, sottolineando che la questione non può essere affrontata in una pubblica assemblea, ma in sede appropriata e cioè in Consiglio Comunale, ha telefonato in seduta stante all'Assessore Miozzi, il quale, sembra, ha rassicurato l'assemblea. Assente il consigliere di maggioranza eletto della frazione, Norberto Mistura (lista Brugnettini).

Le soluzioni emerse dalla discussione sono state le seguenti: una prima che prevede la costruzione di una fila di colombari verso la strada (est), a chiusura della corte già costruita sui rimanenti tre lati; una seconda soluzione che prevede la creazione di una seconda corte ad ovest, accessibile attraverso l'attuale cappella(800-1000 mq in più).

Quest'ultima soluzione, come ha precisato il sig. Perbellini, non è preferibile perchè molto spesso le persone, come constatato in altri cimiteri, si fermano durante le cerimonie funebri nel primo spazio; in ogni caso, la corte nuova sul retro, finchè vuota, sarebbe poco attraente e aperta verso i campi retrostanti. L'arch. Gobbi solleva il problema delle fascie di rispetto che, con l'ampliamento verso strada, si sposterebbero e potrebbero danneggiare alcune proprietà limitrofe. Il responsabile Ecologia del Comune, Ivo Vicentini, ha suggerito di inserire delle deroghe per questi casi particolari. Il sig. Leardini sottolinea che se c'è da fare un nuovo intervento è meglio che sia lungimirante e non un intervento tampone.

L'arch. Gobbi precisa che assieme al nuovo progetto sarebbe utile studiare il sistema di smaltimento delle acque meteoriche, ora del tutto assente.

L'assessore Arcolini, rileva che tra i presenti si fa strada la soluzione dell'ampliamento verso strada. Restano comunque da chiarire i problemi in sede tecnica rispetto alle interferenze con la strada e il depuratore. Il sig. Carbon afferma che l'ampliamento verso strada impedirebbe di creare il classico vialetto davanti al cimitero, e che, soprattutto, l'ampliamento previsto non sarà sufficiente nè puntuale nei tempi. Infatti, con la previsione di circa 8-10 morti l'anno (dato fornito dal sig. Roberto Bonfante, responsabile cimitero), i lavori saranno tardivi e si verranno a determinare certamente, da qui ad un anno, delle situazioni di emergenza.

Quindi, gli abitanti di Tarmassia sono avvertiti: aspettate un po' a morire, c'è tempo.






La Redazione

Tarmassia, 10.05.02


Vedi anche:
 "Il cimitero"

Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.