verona
venerdì, 24 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi    Notizie Notizie  StoriaStoria  ArchivioArchivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Notizie

Articolo di testa Articolo di testa
L'Arena, il giornale di Verona L'Arena, il giornale di Verona
Articoli secondari Articoli secondari
Editoriali Editoriali
Avvisi e appuntamenti Avvisi e appuntamenti
El Bancheto El Bancheto
L'Esperto L'Esperto

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 48 utenti
tarmassia.it

ISOLA DELLA SCALA / L’amministrazione comunale deve decidere entro il 30 marzo se far organizzare anche la prossima edizione della rassegna alla Pro Loco, o attendere la costituzione del nuovo ente fieristico. In pericolo l’edizione del 2002
Rischia di saltare la Fiera del Riso
Primo Giornale - 20 marzo 2002



Isola della Scala potrebbe perdere la Fiera del Riso. È quanto rischia

il Comune isolano che si trova tra due fuochi: da una parte la commissione

incaricata di dar vita ad un ente fiera per gestire la manifestazione che

non riesce ad approvare lo statuto necessario per costituire la società

di gestione della Fiera del Riso; dall’altra la Pro Loco, organizzatrice

fino ad oggi della manifestazione e alle prese con denunce alla Magistratura

per l’ultima edizione, che ha chiesto ufficialmente di sapere entro il

30 marzo se dovrà occuparsi della kermesse.

Cosa intende, insomma, fare l’amministrazione Montalto della Fiera

del Riso? È una domanda per la quale anche la “Pro Loco” gradirebbe

una risposta. In una lettera al Comune, il presidente della “Pro Loco”

Gabriele Ferron ha richiesto che entro il 30 marzo l’amministrazione stabilisca

se sarà o no delegata alla stessa la gestione della Fiera del Riso.

La richiesta ha un termine perentorio considerato che entro il 31 marzo

l’associazione deve approvare un suo bilancio preventivo. Così a

questo punto l’amministrazione si trova a dover gestire una situazione

forse non proprio scottante, ma comunque alquanto surriscaldata.

Il problema da risolvere è una stranezza dello statuto comunale.

«Il nostro statuto prevede che il Comune possa partecipare a società

per azioni, ma nulla dice per quanto riguarda “società a responsabilità

limitata” - spiega in modo sintetico Alberto Fenzi, assessore al commercio

e alle manifestazioni -. Un’interpretazione rigida del testo implicherebbe

la necessità di radunare il consiglio comunale almeno due volte

entro la fine di marzo, per approvare le modifiche allo statuto comunale,

visto che la formula scelta dalla commissione per l’ente che dovrà

gestire la fiera è proprio quello della “Srl”. Successivamente,

il consiglio potrebbe dare il via libera alla costituzione della società».

Il problema è che, anche ammesso si possa ovviare al disguido

di una seduta doppia a marzo, la società, tra nomine dei suoi amministratori

e atti necessari per la presa in gestione della manifestazione, si troverebbe

ad operare effettivamente non prima di metà aprile. E questo sarebbe

già un record. E la Fiera generalmente si inizia ad organizzare

per la metà di gennaio. L’evidente ritardo non spaventa le opposizioni:

Elena Deboli della Lega Nord insiste perché la società sia

costituita, e va anche oltre: «C’è l’evidente volontà

politica di lasciare tutto in mano alla “Pro Loco”».

D’altra parte, Ferron non nasconde di aver suggerito all’amministrazione

un anno di gestione transitoria, dove i dirigenti della costituenda società

potrebbero osservare l’ultima gestione della fiera da parte della Pro Loco,

in vista dell’edizione 2003. L’amministrazione però continua ad

essere possibilista.

«Se lo statuto prevede la partecipazione in una società

per azioni - ragiona Fenzi - allora a maggior ragione lo prevede per una

a responsabilità limitata». Un’interpretazione che la Montalto

si è preoccupata di sottoporre al parere consultivo del Coreco,

che dovrebbe decidere tra pochi giorni. Solo che anche in caso di risposta

positiva rimane il fatto che i tempi di costituzione della società

rischierebbero comunque di andare a metà aprile, e quindi oltre

il limite possibile per andare all’organizzazione della Fiera del Riso.

Giampietro Falsiroli


fonte: www.primoweb.it


Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.