verona
sabato, 18 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi    Notizie Notizie  StoriaStoria  ArchivioArchivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Notizie

Articolo di testa Articolo di testa
L'Arena, il giornale di Verona L'Arena, il giornale di Verona
Articoli secondari Articoli secondari
Editoriali Editoriali
Avvisi e appuntamenti Avvisi e appuntamenti
El Bancheto El Bancheto
L'Esperto L'Esperto

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 57 utenti
tarmassia.it

ISOLA DELLA SCALA / La giunta ha deciso nei giorni scorsi l’incarico al progettista e scelto l’area per dare una risposta alle esigenze dell’istituto di formazione professionale che è oggi ospitato nelle vecchie elementari in spazi non più adatti
Enaip, tutto pronto per la nuova scuola
Primo Giornale - 8 marzo 2002

Una nuova sede per l’Enaip di Isola della Scala, al più presto. L’istituto di formazione professionale ha infatti bisogno di una sede «che assomigli di più a un ambiente di lavoro, piuttosto che a una scuola», come puntualizza il suo direttore Alfredo Forlin. E d’altro canto l’attuale plesso scolastico - le vecchie elementari - non è più idoneo, vista la fatiscenza dei locali adibiti al momento ad officine e laboratori.

Così, la giunta comunale ha dapprima, nel mese di dicembre, avviato una procedura di gara per identificare un progetto valido e un’ubicazione soddisfacente le esigenze dell’ente, e sentito ovviamente in precedenza la controparte. Ora, finalmente, il progettista e il terreno su cui edificare sembrano essere stati scelti. Mancano solo i dettagli, mentre l’assessore ai lavori pubblici Giovanni Miozzi garantisce che in poco tempo - al massimo un mese - saranno resi di pubblico dominio tutti gli estremi dell’operazione (nome del progettista, luogo ove si intende edificare, costo preciso). «Non possiamo attualmente rendere pubbliche informazioni, per ottimi motivi che saranno spiegati a suo tempo. Ma l’operazione è già in porto», si limita a dire l’assessore.

Presumibilmente, i motivi di tanta riservatezza stanno nella scelta di non vincolare l’amministrazione a concludere forzatamente accordi con privati a prezzi non ritenuti idonei, visto che l’attuale obiettivo sarebbe un terreno che soltanto in parte è pubblico. Del resto, una volta valutato il costo complessivo per l’incarico del progettista e lo studio del progetto a 30 mila euro circa, il costo totale della costruzione sarà sicuramente di milioni di euro, e quindi l’operazione rappresenta un notevole sforzo finanziario per l’amministrazione. Un impegno da svolgersi, peraltro, con una certa celerità.

«Nei confronti della Regione e dei nostri superiori, è necessario che entro marzo o aprile al massimo possiamo presentare un progetto, un’approvazione amministrativa e un terreno già pronto per essere edificato», ha ricordato Forlin, che ormai da tempo predicava l’urgenza del problema.

Giampietro Falsiroli


fonte: www.primoweb.it


Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.