verona
martedì, 21 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi    Notizie Notizie  StoriaStoria  ArchivioArchivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Notizie

Articolo di testa Articolo di testa
L'Arena, il giornale di Verona L'Arena, il giornale di Verona
Articoli secondari Articoli secondari
Editoriali Editoriali
Avvisi e appuntamenti Avvisi e appuntamenti
El Bancheto El Bancheto
L'Esperto L'Esperto

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 25 utenti
tarmassia.it

Tarmassia
Piccolo centro culla di grandi campioni
Lino Fontana

Tarmassia, un piccolo centro che sta diventando culla di grandi campioni calcistici.
Il più noto è Riccardo Meggiorini, 19 anni, acquistato da uno dei mostri sacri del calcio italiano, l’nternazionale di Moratti, facendo schizzare alle stelle le sue azioni di notorietà. Ma dobbiamo citare anche Mattia De Guidi,in forza all’Hellas Verona, nella squadra “Primavera” delle riserve, grande amico e coetaneo di Riccardo Meggiorini.
Singolar la coincidenza “calcistica” verificatasi, a metà dicembre dello scorso anno, quando la squadra “Primaver” delle riserve del verona, ha incontrato l’omologa dell’Inter sul campo della scaligera, ad Isola della Scala. Visto con gli occhi dei tifosi tarmassiesi, si è trattato di un piccolo derby (personale), trad ue giocatori amici, coetanei e compaesani, vista che Mattia giocava nel Verona e Riccardo con i colori dell’Inter.
L’incontro si è concluso con una risultato netto di 5-0 per l’Inter con un gol di Riccardo “il miglior  in campo, ma anche Mattia ha giocato un’ottima partita” è il commento, equilibrato di  Natalino Ferrarini ex allenatore dei giovani di Tarmassia. Indubbiamente la notorietà maggiore è , al momento, per Riccardo Meggiorini, grazie anche all’esito del suo primo esordio in serie “A” durato solso otto minuti, sufficienti però a mettere in luce le sue eccezionali doti calcistiche. “Nella partita Inter-Cagliari” ricorda Riccardo “mi sono guadagnato un fallo al limite dell’area e soprattutto abbiamo segnato il gol del 3-3 proprio allo scadere della partita”. Ed è tale l’ammirazione che i suoi compaesani hanno per lui che moltissime famiglie possiedono una videocassetta con la registrazione della partita Milan-Inter, tra le rispettive riserve, dove Riccardo Meggiorini segnò la terza rete del 3-1 sul Milan. Un evento che non poteva passare nel dimenticatorio, specialmente per Tino, al secolo Agostino Coli, titolare del bar “Oriella”, che si è auto incaricato di registrare quella momorabile partita con le azioni di Riccardo e riprodurle per chi le volesse rivedere comodamente nel proprio salotto di casa. Non solo, ma Tino sta registrando tutte le azioni, le partite, i gol e le interviste dove è protagonista Riccardo.
Dopo di che, chiunque entri nel suo bar, magari per sorseggiare un caffè o una birra, vede scorrerele immagini registrate su un grande schermo. Ma il tino tiene anche esposta, sempre nel suo bar, una gigantografia di Riccardo con la maglia nero-azzurra numero 9. ma un campione, anche se alle sue prime uscite veramente importanti enlla sua vita calcistica, non diventa tale se oltre ad aver, ovviamente la stoffa, non abbia anche degli allenatori validi. E lo scopritore di questo talento è un ex bancario Natalino Ferrarini di Trevenzuolo, pensionato, con la passione del calcio nel sangue, che ha anche allenato la squadra di calcio del Tarmassia da dove è uscito Meggiorini. È stato insomma il suo scopritore. L’improvvisa notorietà di Riccardo, con il suo esordio nella partita Inter-Cagliari, anche se per pochi minuti, ha messo in evidenza tutte le sue straordinarie doti calcistiche che lo porteranno sicuramente lontano” osserva Ferrarini. E precisa, con una punta d’orgoglio, che Riccardo “non è nato nel vivaio dell’Inter e nemmeno in quello del Bovolone 8dove ha militato prima di passara all’Inter ndr) ma in quello di Tarmassia”. Ricorda che era tale la sua bravura che nelle squadre giovanili, nonostante la sua breve vita calcistica, ha segnato oltre 200 reti “ un biglietto da visita non indifferente per presentarsi nelle squadre più importanti” sottolinea ancora il suo ex allenatore.
Ma Riccardo, a quanto sembra, non si è montato la testa, come si suol dire. “Nonostante questo successo, non proprio inaspettato” sottolinea con evidente soddisfazione la mamma Roberta “Riccardo ha sempre tenuto i piedi per terra. Gli ricordiamo sempre di non farsi prendere la mano del successo, dai soldi… ma di mantenere il suo solito regime di vita, come ha sempre fatto”. E conclude con una saggia osservazione “Gli rammentiamo spesso che deve vivere con umiltà. E non mi stanco mai di raccomandargli di pregare, pregare, pregare sempre perché se è bravo è certamente merito di Dio.” Ma anche dei suoi allenatori, aggiungiamo noi. O no?!



ULTIMA ORA
Riccardo Meggiorini e Mattia De Guidi sono stati convocati a Roma, dall’allenatore Rocca, per la squadra della Nazionale “Under 18”.








La Voce del Basso Veronese, pag. 4 gennaio 2005.



 


Vedi anche:
 "Meggiorini esalta l'Inter"
 "Un campione degli anni '50"

Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.