verona
martedì, 21 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi  NotizieNotizie  StoriaStoria    Archivio Archivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Archivio

Documenti Documenti
Manuale per la Chiesa di S.Giorgio martire di Tarmassia 1870 Manuale per la Chiesa di S.Giorgio martire di Tarmassia 1870
Visite pastorali Visite pastorali
Testamenti Testamenti
Archivio Parrocchiale Archivio Parrocchiale
Libri Libri
Giornali Giornali
Giornali 2 Giornali 2
Filastrocche Filastrocche
Cartografia 2 Cartografia 2
alberi genealogici alberi genealogici
Racconti, leggende Racconti, leggende
Archeologia Archeologia
Cartografia Cartografia
Poesia, Teatro Poesia, Teatro
Glossario Glossario
Dei Vicariati di Talmassia e Campolongo Dei Vicariati di Talmassia e Campolongo
Delibere di Giunta Delibere di Giunta
Siti web Siti web

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 12 utenti
tarmassia.it

Trascrizione della memoria a cura di don Riolfi

1606, 5 marzo - Supplica per la cera al Comune

Domenico Riolfi, arciprete

1606, 5 marzo - Supplica per la cera al Comune


Copia tratta dalli Libri della Pellegrina da me D.Dominico Riolfi Adi 5. Marzo 1606 Memoria, come l’ano 1603 per Giuseppe di Stefani essendo Consigliero della spettabil Comunità propose in Consiglio, che dimandava per suffraggio, che li fosse dato il Cerio pascquale, e dopo molte contese, tra loro fu concluso dover dar scudi tre ogni ano da esser spesi a quest’effetto. L’ano 1606 il di 5 Marzo fu porta- ta una suplica in Consiglio, nella quale si dimandava, che si fosse dato tutto il Cerio e Torze nel modo, e forma che lo dano anche alla V: Chiesa di S. Giorgio da Tarmasia, e dopo, che fu letta, e publicata la detta mia suplica, tutti li consiglieri ad una voce si contentarono, determinando che l’ano presente sia pagato di danari del Comun, e li altri ani che seguivano, siano sborsati dal Camparo della Guardia d’Isola verso la Pellegrina; in quorum fidem e.c. Ego Marcus Marchesinus Rector Pellegrina Adi 28 Genaro 1606 Memoria, qualmente l’ano soprascritto essendo consigliero de Comun d’Isola della Scala Zuane figlio di Messer Michel per la Ceriola libre dieci da esser dispensata A tutto il popolo della Pellegrina, et acciò si sapia per qual causa il detto comue Da questa cera da dispensar al detto popolo, si deve sapere, che è consuetudine an- Tichissima in tanto, che l’ano 1536 il Massaro di quella Fabrica di quella Chiesa Non volesse darla a B.do Messer D.Gerolamo Cartolaro Rettor di detta Chiesa, il Quale, il [cancellato] si compose con l’Ill.mo Sig. Girardo Pellegrino per procurar, che la Gius- Tizia dichiarasse questa sua pretensione. Nella 6°. Istanza fecero riccorso al Claris.mo Podestà di quel tempo, il qual delegò La causa al Ecce.mo suo Sig: Vicario, e come nella sentenza del Processo si può Vedere. Dopo aver veduto i capitoli formati per le ragioni del R.do D. Girolamo Soprascritto, e le prove fatte di quelli, condanò il Massaro, Comune, ed uomini d’Iso- La dalla Scala a dar tutte le candele, che facevano bisogno alla chiesa della Pelle- Grina, li quali se ne apellarono a Venezia. Dopo questa apellazione quelli Della Pellegrina dettero a quelli d’Isola tempo un mese per produr le sue ragioni In contrario, e prorogarono altri mesi [cancellato] giorni quendici il detto termine. Final- Mente fu rimessa la causa al Eccel.mo Sig: Vicario del Podestà di quel tempo per Fine, e rissoluzione di questa lite. Ecce l’infrascritta sentenza. Viso iterum processet ipso, et omnibus mature consideratis Xti nomine humiliter invocato. Ego Theodorus Paganus Vicarius, et ad hoc con- Corditer delegatus, ut supra; dico, et reverenter refero partes pretati Clarissimi Domini Petestatis Domini mei Ppser.mi vere, et esse declarando, pronunciando, et pronunciando (cancellato) condemnar, et ita declarer, pronuncier, et condemner in omnibus, et per omnia, pro ut in alia sententia 12 Augusti 1538, de qua supra, et victa victori in expensis, et hoc de meliori modo Id (cancellato) (cambio pagina) Idem Theodorus Pronunciatio, qua sententia sic, ut supra lecta, et publicata per ….. tatum Ma- gnificum D. Potestatem de meliori modo pronunciasse sententialiter, et condemnaliter in omnibus, et per omnia, ut in ea legitur, et continetur, Ego Bartholameus Bonaldinus Notarius presens fui, et rogatus publi- cavi ut supra et.c. Lecta, et publicata fuit supradicta sententia coram Magnifico, et Clarissimo Potistate ad ejus tribunal Pretorium die 6 Januarii 1539 per me Bar- tholameum Bonaldinum Notarium, cujus tenor ut supra Adi pros.mo Febraro 1608 Acciò si sapia la quantità di candelle
fonte: Archivio parrocchiale di Tarmassia a cura di Stefano Gobbi un ringraziamento a don Roberto Turella


Vedi anche:
 (Storia -> Parrocchiale di S.Giorgio) "S.Giorgio di Tarmassia"

Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.