verona
domenica, 19 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi  NotizieNotizie    Storia Storia  ArchivioArchivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Storia

Parrocchiale di S.Giorgio Parrocchiale di S.Giorgio
Politica e società Politica e società
Compagnie laicali Compagnie laicali
Patronato S.Giorgio (teatro) Patronato S.Giorgio (teatro)
Cappella di S.Agata in Campolongo Cappella di S.Agata in Campolongo
Cappella di S.Maria Madre di Dio al Bosco Cappella di S.Maria Madre di Dio al Bosco
Edicole sacre e capitelli Edicole sacre e capitelli
Villa Guarienti Villa Guarienti
Corti rurali Corti rurali
Edifici Pubblici Edifici Pubblici
Monumenti e Lapidi Monumenti e Lapidi
Toponomastica Toponomastica
Corsi d'acqua Corsi d'acqua
S.Giovanni in campagna S.Giovanni in campagna
Personaggi Personaggi

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 33 utenti
tarmassia.it

Biografia del sacerdote partigiano

Luigi Cavaliere

Tarmassia online

Luigi Cavaliere

Don Luigi Cavaliere è stato un esempio cristallino di valori umani e cristiani.
Tarmassia online, nel proporre la
seguente biografia, promuove  l'iniziativa per l'intitolazione di una via cittadina in suo onore.


 

 

 

m o n s.   L U I G I   C A V A L I E R E

Note biografiche

 

 

 

1913, giugno 10:        A Vestenanova, in località Barco, nasce Luigi Cavaliere, ultimo di quattro fratelli e due sorelle. Il padre muore quando Luigi è ancora giovane.

 

1926 circa:                 La famiglia lascia Vestenanova e si trasferisce a S. Zenone di Minerbe, dove Luigi trascorre alcuni anni della sua gioventù prima di entrare in seminario.

 

1939, aprile 16:          Riceve l’ordinazione sacerdotale dal vescovo di Verona mons. Girolamo Cardinale.

1939:                          Viene assegnato alla parrocchia di Tarmassia come Vicario Cooperatore. Il parroco reggente era don Giuseppe Andreoli, originario di Malcesine, di animo schietto e magnanimo, antifascista.

 

1940                            Collabora alla realizzazione del primo asilo infantile di Tarmassia, voluto ardentemente dal parroco don Andreoli.

 

1941, luglio 3              Muore la madre, Filomena Gugole, che l’aveva seguito a Tarmassia: aveva 68 anni.

 

1944, gennaio             Il prof. Carlo Perucci, a capo della missione militare segreta RYE, tramite i fratelli Flavio e Gedeone Corrà, gli chiede di collaborare come membro attivo. La casa di don Luigi diverrà la sede operativa della missione nella zona pianura; il raggruppamento fu denominato “Lupo”, a presiederlo fu chiamato il tenente Agostino Barbieri di Isola della Scala.

 

1944, febbraio 20       Il maggiore tedesco delle S.S., di stanza presso villa Guarienti a Tarmassia, gli rilascia un lasciapassare, a titolo di gratitudine per la collaborazione nel reclutamento di civili per lo sgombero della linea Legnago-Isola, bombardata. Il lasciapassare servì a don Luigi per spostarsi liberamente e diramare le informazioni alle Forze Alleate presso le parrocchie di Salizzole, Bovolone, Isola della Scala e Villafranca dove operavano altri membri del Comitato di Liberazione.

 

1944-45:                     Con un cannocchiale montato sul campanile, don Luigi controlla le operazioni presso i campi di aviazione di Bovolone e Sanguinetto, i transiti sulla linea ferroviaria Isola-Nogara e i movimenti su strada. Con un radio-trasmettitore (che smonta ogni volta) comunica con le Forze Alleate e riceve i messaggi per missioni di sabotaggio, consegne di materiale, fuga di prigionieri.

 

                                    Nasconde presso le famiglie di Tarmassia 62 soldati inglesi, dopo che furono sciolti i campi di lavoro presso le località Casalbergo e Seren. Solo 30 di questi si salvarono dalla cattura; egli stesso li consegnò alle forze armate di liberazione al termine del conflitto.

 

Don Luigi si oppone al bombardamento alleato nel centro di Tarmassia. Era infatti presente presso villa Guarienti, sotto false vesti, un pericoloso Maggiore della polizia informativa tedesca.

 

Preserva dal bombardamento alleato il centro di Isola della Scala non comunicando agli Alleati la presenza di una decina di carri-armati nazisti sotto gli alberi di viale Ungheria. Gli stessi mezzi furono bombardati il giorno seguente in aperta campagna, su segnalazione dello stesso don Luigi.

 

                                    Ernesto de Salvador tiene un corso di sabotaggio nella canonica di Tarmassia per una settimana. Don Luigi allontana ogni sospetto proveniente dal vicinissimo comando delle S.S.

 

1944, novembre 22    Viene catturato dai nazifascisti insieme ai fratelli Corrà, il tenente Agostino Barbieri ed altri del CNL isolano, ma fu rilasciato poco dopo perché non fu trovato nulla a suo carico.

 

                                    Organizza con altri superstiti un piano di fuga per i prigionieri grazie alla collaborazione di un’interprete tedesca di Verona, ma il piano sfuma per l’improvviso trasferimento di quest’ultima.

 

I 10 arrestati furono torturati e deportati a Mathausen; tornarono vivi solo in 3.

 

1945, aprile 23           Disarma e fa mettere in isolamento presso le scuole elementari un’intera compagnia di soldati della Wehrmacht fino all’arrivo delle Forze di liberazione.

 

1945, aprile 24           Transitano le Forze Alleate a Tarmassia. Don Luigi issa sul campanile il tricolore italiano.

 

1949, giugno 19          Don Giuseppe Andreoli muore dopo 42 anni di servizio e al termine di una lunga malattia. Don Luigi diventerà suo successore come parroco di Tarmassia.

1952                            In occasione della visita pastorale di mons. Cardinale, tre quarti della popolazione di Tarmassia risulta iscritta all’Azione Cattolica e all’oratorio maschile e femminile.

 

1954                            Termina la costruzione del Patronato S.Giorgio (teatro) dedicandolo a Maria Immacolata nell’anno mariano 1954.

                                    Vengono terminate anche le “scolete”, le aule di catechismo, sede dell’attuale circolo NOI, dedicate a S.Maria Goretti.

                                    Rimette in funzione l’orologio sul campanile.

                                    Istituisce la festa del patrono S.Giorgio martire il 23 aprile.

 

1957                            Mons. Giovanni Urbani, vescovo di Verona, decide di nominarlo parroco vicario foraneo a Nogara. Nella sua permanenza fa costruire la nuova chiesa, la canonica, l’oratorio don Bosco.

 

1971                            Viene nominato Canonico effettivo del Capitolo della Chiesa Cattedrale. Il vescovo, mons. Carraro, lo chiamerà a dirigere l’Ufficio per le Chiese nuove della diocesi.

 

1975                            Viene nominato Direttore dell’Ufficio Economato della Curia, incarico che lascerà nel 1986.

 

1989, aprile 16           Nella parrocchiale di Minerbe celebra la santa Messa in occasione del 50° anniversario della sua ordinazione sacerdotale.

 

1989, aprile 30           Nella parrocchiale di Tarmassia celebra la santa Messa in occasione del 50° anniversario della sua ordinazione sacerdotale.

 

1998, gennaio 9          Muore a Verona all’età di 84 anni. È sepolto nel paese natale di Vestenanova, nella cappella del cimitero.

 

 

 

 

«Porto con me un caro ricordo dei fedeli di Tarmassia…,

ai quali ripeto per l’ultima volta: Vi aspetto tutti in Paradiso! »

 

 

Sac. Luigi Cavaliere

(dal testamento spirituale – Verona, 01/11/1995)


Aggiornato il 25/09/2008.
Disponibile su richiesta e presso la biblioteca comunale di Isola della Scala il video: Don Luigi Cavaliere e la missione RYE a Tarmassia, realizzato in occasione della sagra della BVM Addolorata, settembre 2008 a cura di Tarmassia online.


Vedi anche:
 (Archivio -> Documenti) "1998, 9 gennaio - In morte di don Luigi Cavaliere"
 (Archivio -> Libri) "1981 - La Resistenza nel Veronese"
 (Archivio -> Libri) "1977 - Lezioni di esplosivi in canonica"
 (Archivio -> Documenti) "RYE"
 (Archivio -> Documenti) "1947, gennaio 29 - Benemerenza a F. Soardo dal comando alleato"
 (Archivio -> Siti web) "2003 - La resistenza a Verona"
 (Archivio -> Racconti, leggende) "La meza galina"
 (Archivio -> Siti web) "Flavio e Gedeone Corrà"
 (Archivio -> Giornali 2) "2004 nov 21 - Le scelte di libertà dei fratelli Corrà ribelli per amore"
 (Notizie -> Articolo di testa) "Via mons. Luigi Cavaliere"

Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.