verona
sabato, 18 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi  NotizieNotizie  StoriaStoria    Archivio Archivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Archivio

Documenti Documenti
Manuale per la Chiesa di S.Giorgio martire di Tarmassia 1870 Manuale per la Chiesa di S.Giorgio martire di Tarmassia 1870
Visite pastorali Visite pastorali
Testamenti Testamenti
Archivio Parrocchiale Archivio Parrocchiale
Libri Libri
Giornali Giornali
Giornali 2 Giornali 2
Filastrocche Filastrocche
Cartografia 2 Cartografia 2
alberi genealogici alberi genealogici
Racconti, leggende Racconti, leggende
Archeologia Archeologia
Cartografia Cartografia
Poesia, Teatro Poesia, Teatro
Glossario Glossario
Dei Vicariati di Talmassia e Campolongo Dei Vicariati di Talmassia e Campolongo
Delibere di Giunta Delibere di Giunta
Siti web Siti web

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 14 utenti
tarmassia.it

Relazione di visita

III Visitatio Sebastiano Pisani (19.05.1679)

s.g.

III Visitatio Sebastiano Pisani (19.05.1679)

La visita, breve, è la terza ed ultima del vescovo Pisani. Oltre all'altare maggiore, si riscontrano quello del Corpus Domini gestito dall'omonima confraternita, quello di S.Antonio abate, in mano ai Bonadiman, quello dei nobili Guglienzi qui detto di S.Domenico, e quello della Visitazione onorato dalla compagnia del Ss. Rosario. Il parroco, Cimaroli, è anche vicario foraneo ed è assistito da sei mesi da don Filippo Damiani di Salizzole. Tra le ordinata, la richiesta di creare un corridoio centrale fra i banchi. A Campolongo, nell'oratorio privato del conte Bailardino Nogarola oltre all'allestimento dell'altare viene chiesto di non usarlo per usi profani.


(il vescovo viene da Bovolone e, diretto a Villafontana, nel pomeriggio si ferma a Tarmassia)
Tarmasia - Die 19 dicti, post prandium. Relicto Bodolono, iter tendit ad Villam Fontanam et in itinere illustrissimus et reverendissimus dominus episcopus visitavit parochialem ecclesiam If.38v.I Sancti Georgii de Tarmasia, cuius archipresbyter est dominus Ioannes Cimaroli, cum bullis episcopalibus 20 iunii 1678; est vicarius foraneus et habet sub se Bionde, Salezzole, Ingazà, la Pellegrina et Gabia. Sub sua cura sunt animae a communione 134 et in totum 232 et nullus inconfessus. Visitavit sanctissimum Sacramentum, fontem baptismalem, olea sancta, sacristiam et coemeterium. Altare maius, cum portatile, manutentum una cum lampade a domino archipresbytero. Altare Corporis Christi, cum portatile et societate. Altare Sancti Antonii, cum portatile, familiae Bonadomani, quae ei providet. Altare Sancti Dominici, nobilium dominorum de  Gulientiis, bene tentum. Altare visitationis Sanctae Mariae Elisabet, cum portatile, ad quod adest societas sanctissimi Rosarii. Reverendus Philippus Damiani de Salezzolis, cum mandato ad cura huius loci ad sex menses. If.39I Ordinata. Ellevetur pavimentum ecclesiae in partibus depressis. Genuflexoria vulgo banchette restringatur et firmentur ita ut pateat medium ecclesiae a porta maiori ad altare maius. Ingressus coemeterii muniantur rastris, pessulo et clavi custodiendis. Ad crates confessionalis habeatura velum. In describendis mortuis utatur forma ritualis romani. Altaria provideantur de tabellis sacri convivii, evangelii sanchti Ioannis et pro lavabo. Santa Agata - Infra limites parochialis Tarmassiae visitavit ecclesiam Sanctae Agatae in Campolongo, de ratione nobilis domini comitis Baiardini Nogarolae, qui conducit reverendum Philippum Damiani, cum onere bis in hebdomada celebrandi stipe ducatorum viginti et ipse comes providet de necessariis. If.39vI Altare unicum, cum portatile; sacras suppelectiles. Ordinata. Suspenditur altare donec restauretur mensa; provideatur de duobus candellabris ex auricalco, de duabus tobaleis et de telis cerata et stragula. De uno corporale; de uno missale moderno; de planeta nigra cum suis stola et manipulo et suspenditur planeta incongrui coloris; liberetur ecclesia ab usibus prophanis.
(fine della visita a Tarmassia, è sera e si dirige a Villafontana).

Tarmassia - Il giorno 19 dello stesso mese (maggio), dopo pranzo. Lasciato Bovolone, il viaggio si dirige a Villafontana e per strada l'illustrissimo e reverendissimo signor vescovo visitò la chiesa parrocchiale di S.Giorgio di Tarmassia, il cui arciprete è il signor Giovanni Cimaroli, con bolla vescovile del 20 giugno 1678; egli è vicario foraneo e ha sotto di sè Bione, Salizzole, Engazzà, Pellegrina e la Gabbia. Sotto la sua cura vi sono 134 anime da comunione e in totale 232 e nessuno inconfesso. Visitò il santissimo Sacramento, il fonte battesimale, gli olii santi, la sacrestia e il cimitero. L'altar maggiore, con portatile, è mantenuto con una sola lampada dal signor arciprete. L'altare del Corpo di Cristo, con portatile e confraternita. L'Aatare di S.Antonio, con portatile, della famiglia Bonadiman, che ne provvede. L'altare di S.Domenico, dei signori nobili de Guglienzi, tenuto bene. L'Altare della Visitazione a S.Maria Elisabetta, con portatile, che appartiene alla confraternita del Santissimo Rosario. Il reverendo signor Filippo Damiani di Salizzole, con mandato di cura di questo luogo da sei mesi. Ordinata. Sia elevato il pavimento della chiesa nelle parti ribassate. I genuflessori volgarmente dette banchette siano accostati e collocati in modo da lasciare un corridoio in mezzo alla chiesa dalla porta maggiore all'altar maggiore. L'ingresso del cimitero sia muniti di rostri, serratura e le chiavi siano custodite. Alle bocche del confessionali siano installati i veli. Nella descrizione dei morti sia utilizzata la forma del rituale romano. Gli altari siano provvisti delle tabelle della s.messa, del vangelo di S.Giovanni e di lavacro. Santa Agata. Nei confini della parrocchia di Tarmassia visitò la chiesa di Sant'Agata in Campolongo, di proprietà del nobile signor conte Bailardino Nogarola, che condusse il reverendo Filippo Damiani, con l'onere di celebrare due volte per venti  ducati (?) e lo stesso conte vi provvede del necessario. L'altare è unico, con portatile; vi sono sacre suppellettili. Ordinata. Sia sospeso l'uso dell'altare finchè non venga restaurata la mensa; si provveda di due candelabri dorati, di due tovaglie e di tela cerata e di stragula. Di un corporale; di un messale moderno; di una pianeta nera con la sua stola e manipolo e sia sostituita la pianeta di colore incongruo; sia liberata la chiesa da usi profani.


fonte:
SECONDA VISITA PASTORALE alle chiese della città e diocesi di Verona, anni 1669-1684. Trascrizione dei registri XXI-XXII delle visite pastorali a cura dell'Archivio Storico della Curia Diocesana di Verona. Verona 1998.

Traduzione:
Stefano Gobbi.


Vedi anche:
 (Archivio -> Visite pastorali) "I Visitatio Sebastiano Pisani (23.11.1654)"

Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.