verona
domenica, 19 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi  NotizieNotizie  StoriaStoria    Archivio Archivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Archivio

Documenti Documenti
Manuale per la Chiesa di S.Giorgio martire di Tarmassia 1870 Manuale per la Chiesa di S.Giorgio martire di Tarmassia 1870
Visite pastorali Visite pastorali
Testamenti Testamenti
Archivio Parrocchiale Archivio Parrocchiale
Libri Libri
Giornali Giornali
Giornali 2 Giornali 2
Filastrocche Filastrocche
Cartografia 2 Cartografia 2
alberi genealogici alberi genealogici
Racconti, leggende Racconti, leggende
Archeologia Archeologia
Cartografia Cartografia
Poesia, Teatro Poesia, Teatro
Glossario Glossario
Dei Vicariati di Talmassia e Campolongo Dei Vicariati di Talmassia e Campolongo
Delibere di Giunta Delibere di Giunta
Siti web Siti web

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 111 utenti
tarmassia.it

Denuncia di furto

1628 aprile 24 - Le brasadele di Pasqua

s.g.

Le brasadele di Pasqua

24 aprile 1628 - Denuncia di furto a Tarmassia

L’episodio accade il giorno di Pasquetta, il lunedì dell’Angelo; il giorno prima era stata anche la festa del santo patrono di Tarmassia, S.Giorgio. Tutti gli abitanti del paese erano radunati in chiesa per la celebrazione del vespro; i ladri, attesa l’oscurità, dopo aver rotto la "crosara" di una finestra, penetrarono nell'abitazione di un certo Merigo Tarmasia.  Il bottino, una decina di camicie da donna e da uomo, un grembiule ed una "traversa" nuova da donna, dei coltelli, una "corona", cinque fazzoletti "da naso" e un certo numero di "brasadelle", cioè ciambelle zuccherate, il tradizionale dolce dei dì di festa. 

________________________________________________________________________________________________________

353

Adi 24 Aprile 1628

Denoncio alla Giusttisa si come adi sopra circha

nell’ora dell vespero nell locho di Tarmasia

sono sttatto giente alla casa di Tarmasia

Merigo di detto llocho sotto la pertinezia di

Isolla della Scala e ano rotto una chrosara (1)

di llegio auna finesttra  e intratti dretto

e ano rubatto camise dise tra da dona e da omo

uno grobialle novo cor telli una traversa (2)

nova da dona e sinque fasolli da naso una

corona (3) e allquatte brasadelle (4) avedo io Giovane

Nadalli masar di detto llocho interogatto ildeto

Tarmasia chi sono statti questi ladri per poterlli

dar conto alla Giustiza esi siano castigatti ano

risposo io non so chi sia perche erimo tuti alla

chiesa avespro ne ancho mello posia imaginar

chi sia perche sello sapese llo direi e li daria conto

alla Giustisia avedo io Giovane Nadalli masar

di deto llocho tollta la sudeta denosia da l sudeto

Tarmasia Merigo alla presesia di messer Isepo

Cangiani e di Allvise Boraso di Isolla.

Adi Marti 9 Maggio 1628

fu presentà la predeta denunsia dal predeto massar al

quale per informatione del cremene di ordine

del messer illustre Giudice di Maleficio dava mandato

con il predeto rubbar per le nesigdi? adar il suo

constituto secretar?.

______________________________________________________________________________________________

(1) Crosara: sbarra di legno orizzontale inserita internamente sul telaio del serramento che disegnava idealmente una croce con i montanti verticali della finestra;

(2)  Traversa: grembiule semplice che cinge la vita, senza pettorina;

(3) Corona: se non è altro, collana di grani di rosario cattolico.

(4) Brasadela: trattasi di un dolce tradizionale molto comune di uova, farina, strutto e poco zucchero; l’impasto veniva cotto direttamente sul piano del focolare ricoperto da un cosiddetto "testo" (alto coperchio di rame con manico superiore) abbondantemente incolmato di cenere e brace. Il nome brassadela deriva dalla forma a ciambella dell’impasto.

fonte: Archivio di Stato di Verona, fondo Maleficio, anno 1628 p. 353.
Ricerca: E.Boratto; grazie a D. Gobbi per la segnalazione.


Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.