verona
domenica, 19 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi  NotizieNotizie  StoriaStoria    Archivio Archivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Archivio

Documenti Documenti
Manuale per la Chiesa di S.Giorgio martire di Tarmassia 1870 Manuale per la Chiesa di S.Giorgio martire di Tarmassia 1870
Visite pastorali Visite pastorali
Testamenti Testamenti
Archivio Parrocchiale Archivio Parrocchiale
Libri Libri
Giornali Giornali
Giornali 2 Giornali 2
Filastrocche Filastrocche
Cartografia 2 Cartografia 2
alberi genealogici alberi genealogici
Racconti, leggende Racconti, leggende
Archeologia Archeologia
Cartografia Cartografia
Poesia, Teatro Poesia, Teatro
Glossario Glossario
Dei Vicariati di Talmassia e Campolongo Dei Vicariati di Talmassia e Campolongo
Delibere di Giunta Delibere di Giunta
Siti web Siti web

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 73 utenti
tarmassia.it

Proposta di legge regionale per l'unificazione di Villafontana

2002, luglio 22 - Deliberaz. C.C.

Consiglio Comunale

2002, luglio 22 - Deliberaz. C.C.


N. 58 REG.DEL.

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

 

OGGETTO:     Proposta di legge regionale n. 249 relativa a “Unificazione del territorio di Villafontana”. Parere.

 

L’anno DuemilaDue, addì Ventidue del mese di Luglio, alle ore 20,30 nella sala delle adunanze consiliari, previa l’osservanza delle formalità prescritte dalla vigente normativa, vennero oggi convocati a seduta i Consiglieri Comunali:

 

All’appello risultano:

 

BRUGNETTINI MASSIMO             assente

CANAZZA STEFANO

MIOZZI GIOVANNI

FENZI ALBERTO

FACCIONI ALESSANDRO

ARCOLINI TIZIANO

GIORDANI STEFANO

CARLETTO MAURIZIO

MOSERLE NICOLA

MELOTTI LUCA                               assente

MISTURA NORBERTO                    assente

LAMBERTI FIORENZA

FACCIOLI FAUSTO                        assente

DANIELI GIANNANTONIO

ZANARDI ALBERTO

MENEGHELLI FIORENZO              assente

MAESTRELLI MAURIZIO

MIRANDOLA LUIGI

DEBOLI ELENA

BISSOLO FRANCESCA                  assente

 

Assiste all’Adunanza il Segretario Generale dott. Augusto Ferraro

Assiste all’Adunanza l’Assessore non consigliere Marco Trevisani

 

Essendo legale il numero degli intervenuti, il sindaco – avv. Liana Montalto, assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell’oggetto sopra indicato posto al n. 9 dell’Ordine del Giorno.

 

R.D. n. 58/02
OGGETTO:      Proposta di legge regionale n. 249 relativa a “Unificazione del territorio di Villafontana”. Parere

 

Il Sindaco riferisce che:

-con sentenza n. 94 del 3/4/00 la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità delle seguenti norme:

art. 6 – commi 1 e 2 della L.R.V. 24/12/92 n. 25, modificata dalla L.R.V. 30/9/94, n. 61 “Norme in materia di variazioni provinciali e comunali”;

L.R.V. 21/4/95 n. 37 “Modifiche circoscrizioni territoriali dei comuni di Bovolone, Isola della Scala e Oppeano provincia di Verona”

 - Determinando così il riaccorpamento del territorio di villafontana da quello di Bovolone e a quello di Isola della Scala e di Oppeano con il ripristino della situazione territoriale della frazione quale esistente ante 1996;

 - Con legge 16/08/01 n. 21 il Consiglio Regionale ha modificato la sopra citata L.R. n. 25/92, recependo le osservazioni della Corte Costituzionale;

 - Con proposta di legge regionale n. 249 di iniziativa dei Consiglieri Cerioni, Rossi e Welponer viene riproposto l’iter per la riunificazione della frazione di Villafontana sotto un unico Comune, su tale proposta i 3 Comuni interessati sono invitati ad esprimere parere a mente degli artt. 5 e 7 della L.R. 25/92;

 

Il Comune di Isola della Scala non può che condividere le argomentazioni contenute nella relazione introduttiva alla proposta di legge in esame, ritenendo, come vi è scritto, “che l’unificazione della frazione di Villafontana e quindi il senso di appartenenza ad una comunità ben definita, contribuirebbe allo sviluppo di una nuova coscienza civica in cittadini attualmente obbligati, pur vivendo nello stesso ambiente economico, sociale e culturale, a fare riferimento per molti problemi individuali, familiari e collettivi a tre comuni diversi”.

Una più razionale organizzazione dei servizi pubblici” (alcuni dei quali oggi svolti, con buoni risultati, in regime di convenzioni fra i tre comuni), come recita l’art. 1 della proposta di legge, sembra rappresentare solo parzialmente la finalità di una unificazione certamente agognata dalla comunità della frazione.

Questa Amministrazione invece non condivide la proposta di variazione della circoscrizione territoriale del Comune di Isola della Scala. Così come formulata nel citato progetto di legge ed evidenziata nella cartografia allo stesso allegato.

La soluzione rimessa a parere prevede la cessione al Comune di Bovolone dal ns. Comune di una porzione di territorio ben più ampia (circa 1.230.000 mq) di quella effettivamente interessata dagli insediamenti abitativi, area quest’ultima che si concentra lungo la direttrice Villafontana – Isola della Scala (Via Villafontana) e che può essere delimitata in circa 150.000 mq, comprendendovi praticamente la totalità dei cittadini isolani residenti nel territorio di cui si propone la cessione (60 abitanti circa).

Va dunque evidenziato che il territorio isolano di cui si propone l’accorpamento a Bovolone è per la gran parte area agricola priva di insediamenti abitativi ed è attraversato in direzione Est-Ovest, dalla cosiddetta “Strada Mediana”, collegamento strategico per il nostro Comune essendo previsto oltre che nel P.R.G. vigente, anche nel Piano Territoriale Provinciale in corso di approvazione.

Non si comprendono perciò le ragioni di un progetto di cessione del territorio tanto esteso rispetto a quello che, a parità di abitanti, è concretamente interessato alla unificazione (dei cittadini), ciò che comporta un arricchimento territoriale  da parte del Comune di Bovolone, non giustificato rispetto alle finalità della riunificazione dei cittadini sotto un unico Comune.

 

Per tale premessa, l’amministrazione comunale di Isola della Scala, valutando negativamente la proposta tecnica dei consiglieri regionali più sopra citati, propone di realizzare l’unificazione di Villafontana cedendo al Comune di Bovolone la parte di territorio di circa 150.000 mq sulla quale sono concentrati gli insediamenti abitativi, compensata con la cessione a Isola della Scala da parte del Comune di Bovolone di area agricola senza residenti, da individuare in accordo fra i due Enti.

 

Si apre la discussione ed intervengono:

 

Il Consigliere Deboli (Lega Nord-Liga Veneta) ricorda che nella riunione dei capigruppo consiliari si era concordato di proporre che il Comune di Bovolone cedesse in cambio al Come di Isola della Scala una zona con residenti, al fine di limitare la perdita in termini di abitanti del nostro Comune.

 

Il Consigliere Danieli (UCI-Isola Nuova) concorda con il consigliere Deboli e precisa che l’area, oggetto di cessione da parte del Comune di Bovolone, era individuata a sud della frazione Tarmassia, nella zona del passaggio a livello, sulla strada che porta a Crosare di Bovolone, ove risiedono circa 13 nuclei familiari che appartengono alla parrocchia di Tarmassia. È importante, conclude, che il nostro Comune non sia privato di un certo numero di abitanti e preannuncia il voto favorevole del proprio gruppo a condizione che detta area sia puntualmente individuata anche al fine di evitare, sulla questione tanto importante, una trattativa estenuante.

 

Il Sindaco ritiene, a nome dell’Amministrazione, di dover condividere nella sostanza l'osservazione formulata e di integrare la proposta di deliberazione con la puntuale individuazione dell’area che il Comune di Bovolone dovrà cedere a Isola della Scala.

 

Esaurita la discussione.

 

IL CONSIGLIO COMUNALE

 

Udita la relazione del Sindaco

Sentiti gli interventi

Esaminata la proposta di legge in discussione, la relazione descrittiva e la relativa cartografia;

con voti favorevoli unanimi,

 

DELIBERA

 

1)      Condividere la necessità di riunificare, anche ai fini di una più razionale organizzazione dei servizi pubblici, i cittadini di Villafontana sotto il comune di Bovolone.

2)      Esprimere alla luce delle argomentazioni in premessa esposte, parere non favorevole al progetto di variazione della circoscrizione territoriale del Comune di Isola della Scala, così come formulata nella proposta di legge n. 249 di iniziativa dei consiglieri regionali Cerioni, Rossi e Welponer, per la sostanziale motivazione che esso, sottraendo al Comune di Isola della Scala una porzione di territorio (circa 1.230.000 mq), comporta per il comune di Bovolone un arricchimento territoriale che travalica le finalità autentiche dell’unificazione della frazione.

3)      Formulare in alternativa proposta di soluzione della questione di Villafontana nei seguenti termini:


- Il comune di Isola della Scala cede al Comune di Bovolone l’area evidenziata in colore azzurro nella allegata cartografia (sub A) di circa 150.000 mq, comprendente la quasi totalità degli insediamenti abitativi insistenti in territorio isolano, con n. 60 abitanti circa;

 - Il comune di Bovolone cede al Comune di Isola della Scala l’area evidenziata in colore verde nella allegata cartografia (sub. A) di analoghe dimensioni, posta a sud della frazione di Tarmassia in direzione Crosare di Bovolone (denominata località “La Novarina”) i cui residenti (circa 13 nuclei familiari) appartengono alla parrocchia di Tarmassia e gravitano socialmente su quella frazione del Comune di Isola della Scala;

 

4)      trasmettere copia della presente deliberazione al Presidente ed ai membri della 1° Commissione Consigliare Regionale, al Presidente della Giunta Regionale, al Presidente del Consiglio Regionale ed ai Presidenti di tutti i gruppi consiliari, chiedendo che sulla questione venga convocata una conferenza di servizi fra tutte le parti coinvolte.

 

5)      dichiarare il presente provvedimento immediatamente eseguibile, a seguito di separata votazione (voti favorevoli unanimi), a norma dell’art. 134 – comma 4 – del D.Lgs 18 agosto 2000, n. 267.

 


 

 



Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.