verona
mercoledì, 22 novembre 2017
Cerca          cerca documenti
 OggiOggi    Notizie Notizie  StoriaStoria  ArchivioArchivio  GRUPPO SPORTIVOGRUPPO SPORTIVO  FotoFoto  ChatChat  <font color=red>Caselle</font>Caselle
Notizie

Articolo di testa Articolo di testa
L'Arena, il giornale di Verona L'Arena, il giornale di Verona
Articoli secondari Articoli secondari
Editoriali Editoriali
Avvisi e appuntamenti Avvisi e appuntamenti
El Bancheto El Bancheto
L'Esperto L'Esperto

Ultime dal muro...
muro Foto Tarmassia Calcio 1999-2000
di F.G. - 17:55 (09/01/2017)
Buonasera, sto cercando foto relative al Tarmassia calcio della stagione 1999-2000 o forse 1998-99. L'annata dei ragazzi era 1989 categoria pulcini. Sarei grato a chi me le inviasse. a: info@tarmassia.it Cordiali saluti.
muro wipiyior
di Johne52 - 09:55 (27/09/2016)
Wow! This could be one particular of the most useful blogs We've ever arrive across on this subject. Actually Excellent. I'm also an expert in this topic so I can understand your hard work. fegdbdagfdeb
muro SOS foto sagra
di Stefano - 22:09 (29/06/2016)
Stiamo cercando foto della sagra di Tarmassia (anni '60-'70-'80-'90) per una mostra a settembre. Saremo grati a chi ce le inviasse a: info@tarmassia.it. Grazie!
archivio storico Scrivi sul muro!
Utenti collegati
Stanno visitando il sito 31 utenti
tarmassia.it

Con due gol in 8’ l’attaccante regala all’Inter il derby Primavera

2003 nov 25 - C’è Meggiorini, addio Milan

Francesco Barana

Sabato pomeriggio, Settimo Milanese, un campo da gioco, 1.500 persone sugli spalti, maglie rossonere e nerazzurre a contendersi un pallone. È Milan-Inter categoria Primavera, un derby sentitissimo sempre, a qualsiasi livello lo si giochi. Mancano 20 minuti alla fine quando l'allenatore interista Bernazzani decide di far entrare un ragazzo biondo, alto, slanciato: è il veronese Riccardo Meggiorini. Il match cambia improvvisamente, proprio grazie all'attaccante della Bassa (è nato a Tarmassia 18 anni fa), che si rende autore di un uno-due micidiale nel giro di 8 minuti, dal 28’ al 36’: 2-0 per l'Inter. Un sabato da ricordare per tutta la vita, una prestazione che ci auguriamo possa rappresentare un trampolino di lancio per l'ex giocatore della Nova Serenissima Bovolone, finora mai protagonista fino in fondo in terra milanese. Arrivato la scorsa estate alla corte della società di Massimo Moratti da Bovolone, Meggiorini in questi primi mesi ha dovuto sorbirsi infatti parecchia panchina - Bernazzani gli ha sempre preferito Piovaccari - ma ora l'exploit nel derby (che s'aggiunge ai due gol che aveva segnato precedentemente in altre partite) potrebbe essere l'inizio di una nuova storia.
Meggiorini, smaltita la sbornia post derby, come si sente? Forse ora inizia a convincersi concretamente di essere da Inter... «Senza presunzione, in cuor mio l' ho sempre pensato. Fin da l'inizio di questa avventura ho creduto di potermela giocare alla pari con tutti, quindi in tal senso non cambia molto per me. La sensazione nuova invece è che sento più fiducia intorno a me, sia da parte del mister che di tutto lo staff tecnico».
Da cosa nasce questa nuova consapevolezza? «Subito dopo la partita Bernazzani è venuto a farmi i complimenti di persona, mi ha detto: ti daro più spazio in futuro, lo meriti. Ecco, queste sono parole importantissime per un giocatore. Anche da Beppe Baresi, che è il responsabile del settore giovanile nerazzurro e dai giornalisti milanesi ho ricevuto attestati di stima veri».
Ci racconti le sue sensazioni al termine della gara? «Mi sono sentito l'eroe del giorno. Entrare e decidere una partita importante come il derby è qualcosa d'incredibile. Se ci penso ancora mi dico: Madonna! Ma cosa ho fatto?».
Fino a 5 mesi fa si esibiva fra i dilettanti, ora invece è a stretto contatto col mondo del professionismo, spesso si allena contro Vieri e compagnia bella. Come li ha trovati da vicino? «Sono gentili con noi ragazzi, non me li aspettavo così. Anche lo stesso Vieri dall'esterno può sembrare musone, se non arrogante e invece è molto divertente. È un compagnone, a volte ride e scherza pure con noi, gli piace stare coi giovani. Ma il più disponibile e simpatico è Adani, è una grande persona, ed è sempre pronto ad insegnarci qualcosa. Poi ho avuto modo di parlare personalmente con Toldo, abbiamo lo stesso procuratore (D'Amico), così c'è stato modo di conoscersi».
C'è un episodio, un aneddoto, che l'ha colpita particolarmente? «Si, in una partitella a ranghi misti tra noi e la Prima squadra, Brechet mi ha dato una gomitata involontaria, niente comunque di così grave, il fatto è che il francese poi, a fine seduta, è venuto a cercarmi per chiedermi scusa. Non nego che questo mi ha fatto un enorme piacere, anche perché non me lo sarei mai aspettato. Poi c'è una cosa che non ho visto, ma mi hanno raccontato, sull'esonero di Cuper. Il giorno in cui i giocatori l' hanno salutato erano visibilmente scossi, Martins e Materazzi addirittura si sono messi a piangere. E pensare che dicevano che la squadra gli remava contro...».
Insomma tutto sembra procedere al meglio per Meggiorini... «Si, sto bene, lo ammetto. Anche se solo adesso inizio a conoscere ed a integrarmi pienamente nell'ambiente. Per la verità mi manca un po' la famiglia, a Tarmassia ormai ci sono molto poco, a volte è dura, ma per il calcio faccio ben volentieri questo ed altro. Per me il pallone è una passione infinita».
Un saluto pensando a Verona... «Il primo va ai miei genitori, che capendomi e aiutandomi stanno assecondando i miei sogni e le mie speranze, poi come posso dimenticare il Bovolone e mister Testi, fondamentali per la mia maturazione. Continuo a seguire i miei ex compagni, so che stanno conducendo un bel campionato d'Eccellenza, tra le prime. Vedo che Moretto continua a segnare, ma del resto è un giocatore eccezionale che vale ben altre categorie. So anche che Ionita è andato alla Virtus, lo ricordo volentieri, perché mi ha migliorato da un punto di vista tattico. Insomma per quanto posso mi tengo aggiornato».
È proprio vero: i grandi affetti non si scordano mai.


fonte: L'Arena, il giornale di Verona


Vedi anche:
 (Archivio -> Giornali) "2003, maggio 7 - Meggiorini fa rima con gol"

Torna indietro

Copyright © 2002 Credits. Tutti i diritti sono riservati.